Quale grado di resistenza al fuoco deve essere garantito all’interno dei negozi in base alla nuova regola tecnica?

Gli interventi necessari per incrementare il grado di resistenza al fuoco di una struttura possono impattare in modo significativo sui costi di adeguamento antincendio di un’attività; per determinare in modo corretto il grado di resistenza al fuoco di ciascun compartimento è indispensabile affidarsi a professionisti competenti.

La nuova regola tecnica verticale per le attività commerciali ristabilisce i criteri per la determinazione della classe di resistenza al fuoco dei locali; vengono notevolmente avvantaggiate le attività con un carico di incendio limitato, mentre vengono richieste caratteristiche prestazionali superiori (rispetto al passato) per quegli esercizi in cui i quantitativi di merce combustibile sono elevati.

Cosa si intende per “resistenza al fuoco”?

La resistenza al fuoco di un elemento costruttivo consiste nella capacità di questo stesso elemento, se aggredito da un incendio, di conservare entro un determinato periodo di tempo, alcune caratteristiche specifiche, quali:

  • la capacità portante, che è propria degli elementi costruttivi che svolgono funzione strutturale (R);
  • la capacità di impedire il passaggio dei fumi prodotti dalla combustione (E);
  • la capacità di isolamento termico, ovvero la capacità di impedire la propagazione del calore (I).

La classe di resistenza al fuoco è espresso in minuti (15, 30, 45, 60, 90, 120, 180, 240).

Es.: dire che una muratura ha caratteristiche di resistenza al fuoco REI 120 significa che questa, anche dopo essere stata aggredita da un incendio per 120 minuti, conserverà tutte le capacità sopra descritte.

Quali fattori incidono sulla determinazione della classe di resistenza al fuoco di un’attività?

Secondo le RTV8, la classe di resistenza al fuoco deve essere definita per ciascun compartimento e deve tenere conto:

  • della quota di piano (o dei piani) del singolo compartimento;
  • del carico di incendio specifico di progetto previsto per quel compartimento.

Es.: se un negozio dispone di un’area vendita collocata interamente al piano terra con un carico di incendio specifico di progetto pari a 450 MJ/m², in base alle disposizioni contenute nelle RTV8, per questo ambiente dovrà essere garantita una resistenza al fuoco pari a REI 30.

Quali novità vengono introdotte dalle RTV8 per i negozi?

Per attività di superficie fino a 3000 m², interamente collocate al piano terra, all’interno di edifici destinati esclusivamente ad attività commerciali e prive di comunicazioni con altre attività, con carico di incendio specifico di progetto fino a 300 MJ/m², è richiesta una classe di resistenza al fuoco pari a REI 15.

Si consideri inoltre che la presenza di un impianto di spegnimento automatico ad acqua (o schiuma) in abbinamento ad una rete idranti (o naspi) di protezione interna, può consentire a parità di altezza di piano e di carico di incendio, di abbattere fino al 50% il grado di resistenza al fuoco di un compartimento.

 




Torna su